KWS
   
 

Aprile 2014 Nota 1 - Il sorgo cresce

IL SORGO CRESCE: COLTURA SOSTENIBILE PER COLTIVAZIONI A BASSO INPUT COLTURALE

Come produrre la massima energia per ettaro: 5 IMPORTANTI DOMANDE

1. Qual è l’obiettivo di chi coltiva ed utilizza il sorgo energetico? Raggiungere rese energetiche elevate con basso utilizzo di input colturali (ambientali ed agronomici). 

2. Qual’è la correlazione tra resa in campo e produzione di energia? Numerosi studi, condotti da più anni, hanno dimostrato che esiste una correlazione molto forte tra le rese di sostanza secca e la produzione energetica. ALTA PRODUZIONE ETTARO DI SOSTANZA SECCA = ALTA ENERGIA DISPONIBILE. 

3. L’alta qualità senza alte rese, permette un’ elevata produzione di energia? No, per produrre molta energia serve un corretto rapporto tra qualità e potenzialità produttiva. LA SOLA QUALITA’ NON E’ SUFFICIENTE A GARANTIRE ALTE PERFORMANCE ENEGETICHE PER UNITA’ DI SUPERFICIE.

4. Quale tipologia di sorgo è da preferire per produrre più energia? Per massimizzare le rese energetiche servono ibridi di buona taglia con elevata fogliosità. PIANTA ALTA CON BUONO SVILUPPO = ALTA PRODUZIONE DI BIOMASSA E DI ENERGIA. 

5. Gli ibridi alti allettano di più? Convinzione da sfatare, non esiste una forte correlazione tra allettamento e taglia degli ibridi, piante basse possono allettare come e più di ibridi alti con stelo e radici forti.

Come produrre un buon sorgo: 5 REGOLE CHE PERMETTONO DI OTTENERE IL MASSIMO DAL SORGO UTILIZZANDO AL MEGLIO UNA GRANDE OPPORTUNITA’ NELLA PRODUZIONE DI BIOGAS

1. Buona preparazione del letto di semina: si utilizza poco seme (8-12 kg/ha, 16-25 p.te/mq) e le sue dimensioni sono piccole

2. Corretto investimento: il numero di semi per mq dipende dalla tipologia del sorgo: 16-18 piante/mq per il tipo fibra e 18-22 per il tipo zuccherino.

3. Assicurare una nascita rapida ed uniforme: le semine di giugno-luglio possono richiedere un’ irrigazione per un’adeguata emergenza, continuare fino all’altezza di un metro e mezzo. Ulteriori irrigazioni non sono necessarie

4. Tenere pulito il terreno dalle infestanti: almeno fino a quando il sorgo chiude le file e diventa competitivo con le malerbe

5. Corretta concimazione azotata: contenere/eliminare l’azoto in terreni ben dotati o caratterizzati da elevati apporti di digestato e nelle successioni con il mais. Nelle altre situazioni non superare le 120-150 unità di azoto.

Alti investimenti ed eccessi di azoto nel terreno favoriscono l’allettamento del sorgo

 

 
 
KWS ITALIA

Agroservice - Servizio tecnico

Per informazioni scrivete al info_italia@kws.de oppure contatate i nostri tecnici (vedi mappa del consulente).

 

 
KWS