KWS
   
 

Maggio 2014 Nota 1 - Esondazioni mais

PROBLEMI CAUSATI DA ESONDAZIONI SUL MAIS NELLE PRIME FASI DEL SUO SVILUPPO

Le recenti ed intense piogge hanno causato la sommersione di numerosi campi di mais, il ristagno dell’ acqua può persistere per parecchi giorni. 

Cosa possiamo aspettarci quando le piantine di mais rimangono sommerse per più giorni in suoli saturi d’acqua?

Non ci sono dati certi su quanti giorni possono sopravvivere le piante sommerse e sulle perdite produttive che si avranno nei campi dove c’è stato un recupero totale o parziale. Vediamo quali sono i fattori che influenzano il livello di danno in condizioni di sommersione e/o ristagno d’acqua: 

1. Le piante completamente sommerse sono a maggiore rischio rispetto a quelle sommerse solo parzialmente che possono continuare a svolgere, anche se limitatamente, l’attività fotosintetica.

2. Le piante non ancora allo stadio V6 sono più sensibili ai danni rispetto a quelle più sviluppate (sono maggiori le loro probabilità di essere sommerse completamente ed il tempo della sommersione può essere più lungo).

Più a lungo i campi resteranno sommersi, tanto più elevati saranno i rischi di morte delle piantine di mais. 

3. Si ritiene che il mais possa sopravvivere fino a 4 giorni con temperature medio-basse, intorno a 15°C, meno giorni con temperature più alte (20°C o più).

L’ossigeno contenuto nel suolo viene consumato in circa due giorni nei suoli completamente saturati, senza ossigeno le piantine non possono svolgere funzioni essenziali per la loro vita. 

4. Anche se l’acqua se ne va rapidamente, c’è il rischio che, mentre il terreno si asciuga, si formi una pesante crosta con gravi problemi per il mais non ancora emerso. In questo caso si deve intervenire tempestivamente con un rompicrosta.

Un segnale che le giovani piantine di mais sono sopravvissute lo abbiamo quando, entro 3- 6 giorni dopo la rimozione dell’acqua dal campo, riescono a formare nuove foglioline 

 

Trovi più informazioni qui.

 
KWS ITALIA

Agroservice - Servizio tecnico

Per informazioni scrivete al info_italia@kws.de oppure contatate i nostri tecnici (vedi mappa del consulente).

 

 
KWS