KWS
   
 

Sorgo

Il sorgo è una specie dotata di un’enorme variabilità genetica, compresa tra quella espressa dal Sorghum bicolor tipo fibra con piante altissime, capaci di rese elevatissime fino a quella del Sorghum sudanense adatto al multisfalcio. Nell’ambito di queste tipologie estreme è possibile individuare ibridi che si adattano magnificamente a semine di fine primavera – estate.

Le caratteristiche che apprezziamo nel materiale da utilizzare nei nostri ambienti sono:

  1. Rusticità e adattabilità a condizioni di stress idrico prolungato
  2. Piante dotate di elevata potenzialità produttiva che possa essere espressa in tempi rapidi
  3. Elevata tolleranza alle avversità, allettamento radicale in primo luogo
  4. Elevato “slow dry down” che consenta di gestire bene la fase di trinciatura

La presenza di granella non è importante, se attendessimo la sua maturazione cerosa, si rischierebbe di raccogliere un trinciato con basso contenuto di umidità e conseguente deterioramento della qualità dello stesso che significa bassa digeribilità della fibra ed elevato rischio di galleggiamento della massa nei digestori. L’assenza di amido è compensata dalla presenza di % elevate di zuccheri e altre forme di carboidrati che possono essere digeriti durante la permanenza nel digestore.

Vedi anche: Nota tecnica Aprile 2014 - Il sorgo cresce

 

Informazioni tecniche

Come produrre un buon sorgo

Regole da seguire alla semina ed alla raccolta


 
KWS